Pixel a portata di click

di Maria Rita Cavallo

  • Un gruppo dei neuroingegneri della Brown University a Houston ha sviluppato un sensore wireless a banda larga ricaricabile e completamente impiantabile. Un sensore cerebrale ingrado di inoltrare in tempo reale i segnali in banda larga da un massimo di 100 neuroni. I ricercatori lo hanno utilizzato per osservare, registrare, analizzare i segnali enmessi da decine di neuroni in particolari aree del cervello, anche se al momento solo su modelli animali. Ma sono gia’ allo studio test per verificarne la fattibilita’ su persone con gravi paralisi. Il sistema, che con due ore di ricarica funziona per oltre sei ore, e’ luingo 56 mm, largo 1,56 e spesso 9. Al suo interno un microchip, una batteria agli ioni litio, una bobina di rame per la ricarica, una sorta di radiocervello che alla vista si èpresenta come una scatola di sardine.
    (fonte Journal of Neural Engineering)

  • E’ la risposta social alla domanda “come ti va la vita?”, quella che ti fanno gli altri, ma anche quella che rivolgiamo a noi stessi quando sentiamo il bisogno di “fare un bilancio”. E allora, valutando esperienze, ricordi, stati d’animo sul presente, Jonathan Cohen ha creato l’app Expereal, la chiave per gettare un occhio un po’ diverso sulla propria vita, magari valutandola da un’ottica nuova. E dandole un voto, da uno a dieci. Una scuola di vita, si direbbe, da condividere mettendo sui Facebook i propri punteggi. Grazie a schemi colorati e numeri, l’app consente di analizzare il proprio mood quotidiano, confrontandolo con le settimane o i mesi passati. O con quello di amici e altri utenti. Si tratta di un’app gratuita, disponibile su App Store

    per iOS. E’ prevista per il futuro anche una versione per dispositivi Android.

  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Foto Blogger

Calendario

    marzo: 2013
    L M M G V S D
    « feb   set »
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    25262728293031