Pixel a portata di click

di Maria Rita Cavallo

  • mag30

    Rescue me

    ore10:00

    La nuova frontiera in fatto di sicurezza è Rescue. L’ultima app, prodotta da una start-up italo-israeliana in grado di trasformare un telefonino in un mini-robot. Può rilevare urti e incidenti, reagire autonomamente, chiedere soccorso con l’attivazione di contatti prestabiliti.

    Leggi tutto…

  • Ecco Pixel!
    Un breve sommario: A Rotterdam l’Eco Marathon della Shell, scuole e università d’Europa si sfidano per l’auto più ecosostenibile. Su Radio2 il nuovo programma che coniuga Twitter e la Radio. Gabo di Matteo ci presenta l’app Leonardo around. Ed infine i sofisticati sistemi del centro di controllo aereo di Ciampino che garantiscono la sicurezza dei voli.

    Buona visione!

  • Lo potete vedere nelle acque antistanti al porto di Gijon in Spagna. E’ un pesce robot costruito appositamente per individuare il grado di inquinamento del mare. Da solo qualche giorno ha preso il largo sotto gli occhi vigili dei ricercatori e già se ne parla in tutto il mondo.

    Leggi tutto…

  • Si aprono grosse potenzialità con la scoperta fatta da un gruppo di ricercatori del Tokyo Institute of Technology. Hanno trasmesso una serie di pacchetti di dati sulle frequenze Terahertz usando una connessione wireless non più grande di una moneta da 5 centesimi.

    Leggi tutto…

  • Questa volta è un’app tutta italiana. Si chiama Roommis e vi permetterà attraverso Facebook di trovara l’inquilino dei vostri sogni. Ovviamente sfrutta le similitudini che i profili FB possono presentare. L’ha inventata il sito idealista.it.

    Leggi tutto…

  • Lo so è pazzesco. Ma alcuni ricercatori americani stanno studiando come trasformare l’attività dei virus in energia con la quale caricare  le batterie dei nostri cellulari. E’ il laboratorio di Berkeley a studiare come tradurre le sollecitazioni meccaniche fatte ai batteri in energia elettrica. Una prima sperimentazione ha permesso agli scienziati di attivare uno schermo a cristalli liquidi.

    Leggi tutto…

  • In tema di sicurezza arriva una novità dall’Australia. Nel centro per la
    fotonica organica e l’elettronica dell’Università del Queensland si sono inventati un sistema per individuare gli esplosivi nascosti, anche quelli più semplici, grazie all’utilizzo di molecole in grado di emettere luce.

    Leggi tutto…

  • Ecco la puntata.

  • Ne abbiamo parlato sabato nella nostra puntata ma l’interesse del progetto merita la massima attenzione. Chi non ha figli forse non ne capirà il senso ma credetemi quando avete un bimbo che già a sette anni vi chiede di andare su Facebook, beh, può diventare un grosso problema. Perciò benvenuto al primo social network per ragazzi under 14, Net for kidsLeggi tutto…

  • Questa volta vi segnalo un’interessante applicazione della medicina agli smartphone. Si tratta di un software per trasformare il vostro telefono in un dermatoscopio ed individuare quei nei che vanno controllati da un dermatologo. Il progetto si chiama in Naevi in silico.

    Leggi tutto…

  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Foto Blogger

Calendario